News

  1. Home
  2. |
  3. news
  4. |
  5. CAURIOL – PREDAIA 1 - 3 E quattro!

Ultime news

CAURIOL – PREDAIA 1 - 3 E quattro!

Campionato di seconda categoria Girone B
Ziano di Fiemme. Domenica 1 dicembre 2019. Dodicesima giornata di andata.
E quattro! Tante le vittorie consecutive in Campionato!
Cambia il bomber: da Conci il testimone passa a Gottardi! Il più giovane attaccante, chiamato nell’arduo compito di sostituire l’infortunato conterraneo, ripaga la fiducia di mister Zenobi realizzando una tripletta. Ancora una vittoria meritata. E ancora pressione e dominio territoriale per buona parte dell’incontro. Cauriol in difficoltà fin dall’avvio, costretto sul passivo di tre reti a disputare in 10 l’ultima mezzora dell’incontro per un’espulsione di un giocatore.
Formazione: Nave, Mochen, Bertagnolli, Recla (Rizzardi R. al 40° del s.t.), Stringari, Lorandini, Stinghel (Bott al 26° del s.t.), Chini D. (Chini G.M. al 34° del s.t.), Gottardi (Zanolli al 38° del s.t.), Mongibello, Rizzardi S..
Panchina: Lucchi, Paternoster, Sicher e Berti.
Allenatore: Zenobi Alessandro; D.S. Emer Giancarlo; Guardialinee: Marinconz Andrea;
Allenatore in seconda: Normanni Federico.
Ammoniti: Stinghel e Chini Devis
Reti: Gottardi al9° e al 25° del pt e al 2° del s.t.
Quattro vittorie consecutive in Campionato, un solo punto dalla vetta! E domenica a Malé il recupero con la Solandra per chiudere in bellezza il girone d’andata!
E’ stata dunque la giornata di Riccardo Gottardi, ma è stata anche la giornata di tutto il collettivo che, nonostante le numerose assenze, ha saputo far fronte nella maniera migliore, ad una situazione d’emergenza davvero pesante. Come ormai d’abitudine, partenza a razzo dei nostri e goal di Gottardi dopo soli 8 minuti: Stringari si destreggia sulla fascia sinistra e scodella in mezzo all’area un calibrato cross su cui si avventa il neonato Bomber Gottardi che di testa anticipa tutti e insacca nell’angolo alto alla destra del portiere. La reazione dei padroni di casa tarda a venire. Anzi, sono ancora i nostri a rendersi pericolosi con cross dalle fasce, dove operano a sinistra Gottardi e a destra Rizzardi Simone. Pericolo ancora in area del Cauriol al 15° proprio su un’iniziativa del duo Chini-Gottardi che duettano e mettono in mezzo un bel diagonale su cui però non si presenta nessun compagno. Passano 10 minuti e Gottardi ne fa un altro: lungo lancio in verticale di Bertagnolli per lo scatto sulla fascia del giovane bomber che entra in area, calcia e, sulla respinta del difensore, si lancia a contrastarlo, riuscendo con un po’ di fortuna ad impattare la palla che schizza in rete, nell’angolo basso alla sinistra del portiere. Due a zero e match controllato dai nostri in maniera piuttosto agevole. La prima frazione si chiude con un ultimo brivido: forte e precisa punizione di Mongibello dai 25 metri che scavalca la barriera, respinta a terra dal portiere e rinvio affannoso dei difensori di casa sull’accorrere di Chini Devis.
La ripresa inizia col goal lampo dei nostri che al primo affondo guadagnano una punizione dal limite. Calcia di sinistro Rizzardi Simone e sulla respinta del portiere si avventa ancora Gottardi e corona la sua radiosa giornata gonfiando la rete fiemmese per la terza volta. Tutto avviene in modo così rapido che la sorpresa coglie impreparati non solo i difensori del Cauriol, ma anche non pochi spettatori, ancora attardati su tavolini del vicino bar. Fortunatamente il rammarico è presto lenito dalle immediate immagini filmiche che l’accorto youtuber Bisius ha prontamente realizzato e fatto circolare sui social, a futura memoria. Intanto i nostri onorano l’impegno e costringono i padroni di casa a guardarsi con accorta e perenne apprensione la propria area. Verso il quarto d’ora l’arbitro se la prende col numero 8 del Cauriol, reo forse di aver protestato in modo sguaiato e scomposto e lo caccia dal terreno di gioco: dalla nostra postazione non è ben chiaro il motivo di una così grave punizione. Sotto di tre reti e in dieci il Cauriol fa quello che può. Mister Zenobi comincia allora la girandola delle sostituzioni. Entrano: Bott, Chini G. M., Zanolli e Rizzardi Riccardo, rispettivamente per Stinghel, Chini Devis, Gottardi e Recla. Poi, allo scadere, su corner con girata in area conclusiva, il bel goal della bandiera dei padroni di casa che chiude la partita. Gran festa ovviamente negli spogliatoi e nel vicino bar! Ultimo sforzo ai nostri sostenitori: appuntamento a domenica 8 dicembre a Malè, avversario: Solandra. Forza Predaia!

Condividi

indietro






L'Associazione Sportiva Predaia nasce nel 1993 e ha sede nel comune di Predaia

  • Piazza di San Vittore, 11
           Fraz. Taio - 38012 Predaia (TN)
  • info@aspredaia.it

Per qualsiasi informazione contatta il nostro staff in maniera comoda e sicura.


Contatti